Cura dei mobili

Posted on

Sono molto piccoli e hanno dimensioni tonde e colore che va dal giallo al rosso.

Non è possibile vederli a occhio nudo, ma ci si accorge della loro presenza perché le foglie si deformano presentando degli ingrossamenti o delle sottili ragnatele. Anche questi parassiti, conosciuti più comunemente con il nome di “pidocchi delle piante”, sono molto piccoli e sono molto temuti. Come facciamo a scoprire da dove arrivano le farfalline o altre piccoli insetti che vediamo sui nostri mobili? Questi piccoli insetti sono in grado di perforare i sacchetti, quindi controlliamo e nel caso buttiamo. Questi piccoli insetti “sociali” (le colonie prevedono una suddivisione in caste ognuna delle quali svolge un ruolo specifico), divoratori di legno, prosperano nascosti nei giardini e nelle case. I danni provocati sono tali da causare crolli di travi e solai, tetti e strutture lignee del soffitto, cedimenti di infissi, pavimenti e degradi irreparabili a libri e mobili antichi. Per questo, per la giusta cura di mobili e oggetti in legno, è bene intervenire con l’azione di disinfestazione professionale, immediatamente dopo i primi segni di infestazione. I vermi sono spessissimo presenti nei sogni, e come si può immaginare non sono presenze molto piacevoli: suscitano ribrezzo, schifo, e a volte anche orrore. In genere quando nel sogno compaiono tanti vermi, essi sono piccoli come dimensioni, ma risultano molto invadenti e difficili da debellare… si moltiplicano e riproducono a vista d’occhio.

Cura dei mobili

  • Lascia il deumidificatore acceso durante tutto l’anno nelle stanze più umide.
  • Apri le finestre più spesso possibile e usa i ventilatori per migliorare la circolazione dell’aria.

I vermi nei sogni possono rappresentare, come tutti gli insetti e i piccoli animali nocivi, dei parassiti, degli ‘ospiti indesiderati’ che noi non vogliamo.

Da fine maggio la casa della donna è invasa da minuscoli insetti che si annidano negli indumenti e sono causa di irritazioni e punture nella pelle. Gli ossiuri, dicevamo, sono vermi che hanno l’aspetto di piccoli filamenti bianchi, sono molto sottili, lunghi circa 1 cm, e si muovono parecchio. Si tratta di insetti che, nella loro forma adulta, sembrano delle farfalline, ma che si possono trovare nelle confezioni di alcuni alimenti anche sotto forma di larva. I soggetti portatori della parassitosi da ossiuri potrebbero anche espellere i vermi nelle feci, facilmente riconoscibili perché si presentano come minuscoli fili bianchi lunghi circa 1 cm, bianchi e mobili. Un folto gruppo di nemici delle piante da appartamento (come anche di quelle del giardino e dell’orto) è costituito dai parassiti animali. Mosche bianche:  sono mosche piccolissime, che colonizzano la pagina inferiore delle foglie e si spostano in piccoli sciami quando muoviamo la pianta. Ogni femmina è in grado di deporre solitamente dalle 150 alle 200 uova, che si trovano nella pagina inferiore delle foglie e si riconoscono come caratteristiche macchie chiare. Ad essere soggette ad attacchi frequenti sono anche le piante coltivate nelle serre, dove l’ambiente ricreato può essere molto favorevole a questi insetti di origine tropicale. I pesciolini d’argento, il cui nome scientifico è Lepisma saccharina, sono dei piccoli insetti molto comuni nelle case.

COME ELIMINARE I PARASSITI DELLA CASA

  • Acqua calda e saponata
  • Aceto bianco
  • Oli essenziali (menta, citronella, eucalipto, albero del tè)
  • Foglie di alloro

Come ovvio intuire, la risposta è affermativa: vi sono numerosi rimedi naturali che tengono lontani i pesciolini d’argento, spesso delle essenze a loro poco gradite.

Può essere allora utile lasciare una ciotola di cetriolo sminuzzato negli angoli della casa dove si sono avvistati gli insetti, da sostituire non appena la verdura si seccherà. dense, dei fili bianchi e mobili. bianchi e mobili: ossiuri, quasi sempre ad osservare sulle feci come piccoli vermetti bianchi e mobili. Vermi bianchi: possono avere qualunque dimensione, da minuscoli ossiuri ad altri che sembrano spaghetti. Gli ossiuri sono vermi piccoli, ma molto imbarazzanti. Per sapere se ci sono è possibile esaminare le feci, qui i vermi filiformi, piccoli e sottili possono essere visibili. Molte delle erbe usate per trattare i parassiti intestinali: Anche se somigliano ai rimedi della nonna, bisogna prendere questi prodotti solo sotto la supervisione di un professionista qualificato. Invece, sia le uova sia le larve possono essere presenti nelle feci, ma sono difficili da individuare a occhio nudo.

I parassiti che più comunemente infestano l’uomo sono i vermi, i pidocchi, le pulci, gli acari e le zecche e provocando sintomi e disturbi di vario genere.

  • Tra le uova le differenze sono davvero minime, come la forma ovale anziché rotonda oppure essere appuntite in una o entrambe le estremità.

Terra di diatomee: I piccoli gusci di silicato di diatomee marine microscopiche sono letali per molti insetti, penetrando i loro esoscheletri disidratandoli.

In questa infestazione, i vermi nelle feci appaiono come piccolissime striscioline filiformi, bianche e mobili. Scientificamente sono chiamati Lepsima saccharina, ma nel gergo comune sono conosciuti come vermi della polvere o pesciolini d’argento. Sono dei piccoli insetti dal corpo affusolato e argenteo, con le antenne e tre appendici filiformi sulla ‘coda’. La ragione principale per cui i vermi della polvere sono spesso presenti nelle nostre abitazioni è perché vanno a caccia di cibo. Particolarmente efficaci per tenerli lontani da casa – e quindi da piazzare negli ingressi e nelle lesioni alle pareti – sono anche i chiodi di garofano. Farfalline, tarme, tarli e acari i parassiti della casa sono molto fastidiosi e invasivi. Se i nostri consigli su come eliminare i parassiti della casa vi sono piaciuti continuate a seguirci sul nostro sito www.soluzionidicasa.com e sulla nostra pagina Facebook. Dalle farfalline alle tarme, tanti piccoli insetti possono annidarsi nel vostro cibo e renderlo immangiabile. Questi animali infestanti sono in grado di muoversi molto velocemente e, per questo, se li trovate è possibile che abbiano infestato anche altri alimenti.

Vermi bianchi nelle feci: sintomi, diagnosi e terapia degli ossiuri

Controllate tutta la dispensa, dalle scatole alle confezioni dei cibi, ai mobili della cucina.

Come se non bastasse, non sono nemmeno così facili da sconfiggere nonostante i numerosi rimedi in circolazione, sia prodotti chimici che i più classici consigli della nonna. Ne esistono di diversi tipi: ci sono gli Anobidi, ghiotti dei mobili di antiquariato, mentre i Cerambicidi attaccano il legno stagionato, ad esempio le travi dei soffitti. Il ciclo completo di riproduzione dura da uno a due anni, favorito dalle condizioni climatiche delle case, nelle quali i mobili di solito si trovano in ambienti ben riscaldati. Questi parassiti attaccano l’apparato fogliare della pianta, specie la parte inferiore, anche se muovendosi possono attraversare tutta la struttura dell’ospite. La lotta alla mosca bianca e la cura delle piante colpite è più semplice con gli insetti della fase adulta. Le larve della mosca bianca fioccosa o degli agrumi si possono combattere anche con un altro insetto predatore simile alla vespa, il Cales noacki. In pratica questo minuscolo insetto, lungo poco più di un millimetro vive nella maggior parte delle case, nelle biblioteche e nei granai o dove ci sono derrate alimentari. Le anguillule sono vermi microscopici che vivono nei tessuti malati delle piante, sono tossici e se non eliminati tempestivamente portano alla morte della pianta. Questi parassiti producono molta melata che causa la presenza di formiche sulla pianta e possono sviluppare a loro volta delle fumaggini. La nottura e la tringola sono larve che attaccano tutti gli organi aerei della pianta, il danno si manifesta sulle foglie, fiori e frutti. Gli acari sono insetti molto piccoli dalla forma tonda e di un colore che va dal rosso, al marrone e giallo. In ogni caso è importante eliminare immediatamente le parti della pianta infestate, tagliando le foglie che sono state attaccate dal parassita e allontanando quelle che sono già cadute. Ricordate, inoltre, che alcuni tipi di insetti, tra cui le coccinelle, sono predatori di questi parassiti e potrebbe essere utile incoraggiare la loro presenza. Anche le larve sono pericolose, perché vivono sottoterra e si nutrono delle radici. Anche del cartone impregnado di vischio alla base della pianta può essere efficace, perché blocca la risalita dell’oziorrinco durante la notte e lo intrappola.