Parassiti esterni dei conigli, quali sono i più comuni?

Posted on

Gli escrementi sono i colpevoli principali della maggior parte delle malattie trasmesse dai piccioni, poiché contengono numerosi agenti infettivi che possono essere funghi, virus o batteri.

Nella stagione calda si spostano lungo i muri esterni ed interni e possono passare senza difficoltà sotto le porte d’ingresso o attraverso le griglie di aerazione. Purtroppo, come detto più volte, i piccioni urbani, a causa dell’inquinamento, sono malati e quindi portatori di malattie e parassiti dei piccioni. Queste  misure  di controllo  devono  essere  effettuate  periodicamente  a causa  della  resistenza  al  trattamento  da  parte  delle zecche, in particolare allo stadio di uova. fonti di cibo sempre disponibili come conseguenza delle attività e della presenza dell’uomo (rifiuti, ecc.) Ciò anche in considerazione del fatto che alcune delle sopracitate malattie sono spesso sottonotificate o misconosciute per la aspecificità o per l’andamento subclinico di molte di esse. Nondimeno si possono trovare colonie di zecche anche in talune aree cittadine, come parchi, giardini, ai margini delle strade e nelle aree incolte. Mentre il controllo della popolazione come una tecnica di gestione non è un’opzione per i cantieri , ci sono modi per scoraggiare colombe capendo le loro esigenze quotidiane . I più a rischio: i gatti più a rischio sono quelli che possono uscire anche all’aperto, ma non sono fuori pericolo quelli che vivono esclusivamente in casa. Le zecche sono parassiti esterni di animali domestici e selvatici, che possono determinare nel soggetto colpito una serie di problemi più o meno gravi, a seconda dei casi.

Siete pronti per un fantastico viaggio nel mondo dei parassiti esterni del coniglio? Quali sono i più comuni e diffusi? Andiamo a fare la loro (sgradita) conoscenza.

  • bacilli della dissenteria
  • bacillus anthracis
  • vibrioni
  • salmonelle
  • listeria
  • virus enterici
  • spore di clostridium botulinum
  • protozoi
  • uova di ascaridi, cestodi, nematodi, etc.

Come prevenirla: purtroppo in commercio non esiste ancora un vaccino ma ci sono delle precauzioni che si possono prendere.

La rogna sarcoptica e la rogna Cheyletiella sono fra le più pruriginose e devono essere affrontate con tempestività perché possono aggravarsi notevolmente e,in parte,infastidire anche l’uomo. Alla nascita i piccoli sono completamente indifesi ed inetti e della loro cura si preoccupano entrambi i genitori sia alimentandoli che proteggendoli che pulendo il nido dalle feci. Ad un anno di età di giovani sono in grado di riprodursi anche se la quantità di uova che depositeranno saranno in numero inferiore rispetto alle rondini più anziane. L’eradicazione del parassita non è sempre facile e il successo della terapia dovrebbe essere confermato con esami delle feci di controllo. Gli ascaridi del cane e del gatto possono infestare anche l’uomo, in particolare i bambini, attraverso l’ingestione delle uova presenti nel terreno. È possibile anche la localizzazione oculare delle larve; alla luce di questa possibilità, appare ancora più importante il controllo di questi parassiti negli animali. Quando sono secche assomigliano a semi di sesamo e possono essere notate nei luoghi di riposo dell’animale. Le covate sono in genere 2, ma possono anche essere 3, da aprile a luglio. I volatili sinantropici, come già accennato, sono portatori, direttamente o indirettamente, di circa 60 malattie, lacune delle quali mortali, contagiose per l’uomo e gli animali domestici.

Le mosche: Mosca Bianca e Mosca Mediterranea

  • la localizzazione delle zone di deposizione e procreazione e di conseguenza il dispiegamento di trappole o agenti chimici.
  • tipi di trappole, esche, feromoni, o agenti chimici da impiegare.

Clinicamente può essere confusa con altre malattie, tra le quali la tubercolosi, la maggior parte delle infezioni regredisce spontaneamente, ma i casi fulminanti sono mortali.

Tra questi parassiti i più pericolosi sono quelli appartenenti alla specie Argas reflexus (zecca molle) della famiglia degli Argasidae. Tra i parassiti più comuni, oltre agli immancabili afidi verdi, quelli che più di sovente attaccano queste piante sono conosciuti come argidi delle rose. Ben 60 malattie vengono imputate alla presenza del piccione di città, di queste malattie, alcune sono letali, altre invece colpiscono con fastidiose conseguenze le vie respiratorie. Negli adulti le piume intorno alla apertura anale sono sporche di feci di colorito giallastro, a seguito della costante diarrea. A sostegno della scarsa importanza che riveste il piccione nella diffusione del contagio sono calzanti gli esempi di città come Venezia, Firenze, Milano, Pisa, eccà. I sintomi possono essere enteriti,feci molto liquide e con presenza di sangue in specie come i canarini, ventre gonfio, esemplare che si isola dagli altri. pensa che viviamo una volta sola e sono anche molto attento alla vita degli Sono frequenti le infestazioni da parassiti del genere in ambienti domestici chiusi che hanno il tetto colonizzato da storni, passeri, piccioni, tortore o altri uccelli. I piccioni della città sono spesso una sovrappopolazione con depositi molto acidi che provocano il deterioramento di case o edifici; spesso in questi casi si tratta del piccione del legno.

Le proprietà dei cetrioli sono numerose: questi ortaggi rinfrescanti sono molto utilizzati nella cucina estiva ma anche per ricette di bellezza. Scopriamo i suoi benefici e come utilizzarlo.

  • Ctenocephalides felis (parassita del gatto)
  • Ctenocephalides canis (parassita del cane)
  • Pulex irritans (parassita dell’uomo)
  • Nosopsyllus fasciatus e Xenopsylla cheopis (parassiti del ratto).

Di questo gruppo fa parte ad esempio la comune mosca domestica (Musca domestica) che in ambiente urbano si ritrova laddove è presente materiale organico.

La mosca comune, ad esempio, viene riconosciuta come vettore di centinaia di diversi agenti patogeni. Le larve dei mosconi della carne sono resistenti ai succhi gastrici e quindi se ingerite possono provocare lesioni gastriche e/o intestinali. Nel primo caso la mosca trasmette il parassita semplicemente trasportandolo da un ospite all’altro. La trasmissione biologica prevede che il patogeno trascorra un periodo di sviluppo all’interno della mosca. Dove arriva l’uomo e quindi i suoi rifiuti organici, arriva anche la mosca che per questo motivo viene considerata una specie sinantropica. I parchetti esterni, inoltre, devono essere ampi e non presentare ristagni d’acqua e pozze di fango. Quando vedi della cacca di piccione, o quando sfortunatamente ti arriva addosso sui vestiti, la reazione normale è quella di provare disgusto e lasciarsi scappare qualche parola non esattamente garbata. I volatili infestanti quali i piccioni sono, infatti, sono anche veicolo di diversi agenti patogeni che vengono trasmessi all’uomo proprio attraverso gli escrementi. La cacca di piccione può essere molto pericolosa per le persone.

1. La pesca a mosca con la mosca secca

Gli effetti delle punture di questi insetti, che possono arrivare ad attaccare anche l’uomo, non sono gli stessi su tutti.

I vermi, dunque, sono ampiamente presenti nell’ambiente, dove vengono generalmente dispersi o da animali domestici, come cani e gatti, o da persone infette. Nelle bambine, le uova si spostano anche verso la vagina, provocando infiammazione dei genitali esterni. Ce ne sono anche altri, che sono però molto meno diffusi e - a differenza degli ossiuri - sono più legate alle condizioni igienico-sanitarie in cui vive il bambino. I vermi intestinali sono dei parassiti pluricellulari di varie dimensioni, vengono anche chiamati elminti, e a loro volta si dividono in varie famiglie. Le zecche morbide sono Argas Persicus (attaccano il pollame) e Argas Reflexus (attaccano i piccioni, potrebbero essere diffuse anche in città). Tip Dogwelcome: le zecche ormai adulte (da inizialmente scure diventano più chiare, e sono dieci volte più grandi di quando sono allo stadio giovanile) possono essere piene di uova. Possono essere osservate lesioni crostose con residui di sangue secco o secondaria; a volte le lesioni peggiorano talmente da arrivare alla necrosi (morte delle cellule) dell’estremità delle orecchie. Gli animali come il cane inoltre possono sensibilizzarsi alle componenti della saliva ed avere una (possibile anche nell’essere umano). Prolifica soprattutto all’esterno su feci animali, immondizia, materiale organico in putrefazione Simile alla mosca domestica ma più grande.

4. La pesca a mosca con la mosca sommersa

Più grande della mosca domestica.

Altri parassiti esterni Gli Acari che nidificano tra le penne dei piccioni. Le zecche cadute dai piccioni possono spostarsi lungo i muri e, attraverso finestre o crepe e fessure, penetrare nelle abitazioni; normalmente gli appartamenti più colpiti sono agli ultimi piani. In questo modo, però, immette nell’ospite anche delle proteine proprie e questo causa reazioni allergiche che possono essere molto gravi, specie in caso di contatti ripetuti. Uno dei problemi legati alla convivenza con gli animali domestici è sicuramente il controllo delle zoonosi, ossia quelle malattie che possono trasmettersi dagli animali all’uomo. Anche i topi sono responsabili della diffusione della malattia. Fra gli uccelli da gabbia, sono frequentemente colpiti gli psittacidi (pappagalli, cocorite) ed i canarini; diffondono la malattia anche i piccioni e gli uccelli da allevamento. Il parassita adulto è scarsamente patogeno per il cane, ma le uova emesse sottoforma di proglottidi nelle feci, se incidentalmente ingerite dall’uomo sono causa di gravissime lesioni cistiche. Perchè le infezioni ed i parassiti si sono sviluppati solo su alcuni anche se tutti e sei vivono nella stessa voliera? I nidi di uccelli e mammiferi sono un ambiente molto complesso in cui si trovano materiali della più svariata origine. Solo poche di queste specie sono però in grado di colpire seriamente le derrate, in dipendenza sia della loro pericolosità intrinseca che delle loro diffusione nei nidi. Come nel caso precedente i danni che queste possono causare sono maggiori laddove vi siano cattive condizioni igieniche. Alcuni Acari Astigmati (A. siro, G. domesticus) sono riconosciuti agenti causali di allergie che si possono manifestare con forme asmatiche anche gravi. Le molestie sono dovute a ectoparassiti o predatori che possono attaccare anche l’uomo, senza trasmettere malattie. \r”, “ Visibili spesso anche a occhio nudo, le femmine sono lunghe oltre un cm, gli ossiuri appaiono come piccoli e sottili filamenti biancastri dai movimenti guizzanti.